Autore Topic: linux Mint è un rozzo hack delle distribuzioni esistenti basate su Debian?  (Letto 7 volte)

Offline ADRIANoschi

  • Amministratore
  • Utente anziano
  • *****
  • Post: 322
  • Karma: 0
    • Mostra profilo
Le notizie sul sito di Linux Mint che viene hackerato hanno causato molti utenti Linux a mettere in dubbio la qualità della distribuzione. Un utente su LWN.net ha portato gli sviluppatori di Linux Mint a svolgere una serie di compiti che riteneva rendessero la distribuzione una cattiva scelta per gli utenti desktop.
Prima di tutto, non rilasciano avvisi di sicurezza, quindi i loro utenti non possono, a differenza degli utenti della maggior parte delle altre distribuzioni tradizionali [1], cercare rapidamente se sono interessati da un determinato CVE.
In secondo luogo, stanno mixando i propri pacchetti binari con pacchetti binari da Debian e Ubuntu senza ricostruire quest'ultimo. Questo crea qualcosa che noi in Debian chiamiamo "FrankenDebian", il che porta a diventare imprevedibili gli aggiornamenti di sistema [2]. Con il risultato, gli sviluppatori di Mint hanno semplicemente deciso di mettere in black list alcuni pacchetti dagli aggiornamenti per impostazione predefinita, mettendo quindi a rischio gli utenti perché non è possibile installare importanti aggiornamenti di sicurezza.

https://www.infoworld.com/article/3036600/linux/is-linux-mint-a-crude-hack-of-existing-debian-based-distributions.html